Privacy Policy

lunedì 21 dicembre 2015

{My HONEY MOON ~ 3} Visitando i fari del Maine


E' inevitabile fermarsi per scattare un po' di foto viaggiando costeggiando l'oceano.
Le spiagge immense, il vento che sa di sale, 
i gabbiani che si librano nell'aria proprio sopra alla tua testa, 
così vicini che se allunghi il braccio puoi quasi sfiorarli.
I surfisti sfidano le onde alte e l'acqua fredda.
All'orizzonte il faro di Cape Neddick.





E poi un sentiero che porta all'oceano.
una spiaggia quasi deserta,
conchiglie giganti e bastoncini con cui scrivere messaggi da consegnare al mare.
I piedi nell'acqua all'inizio si gelano, ma alla seconda onda, con l'emozione di essere finalmente dentro all'oceano, non senti più nulla.




Per un po' si torna bambini e poi proseguiamo il viaggio verso nord.
Altra strada da percorrere, altro faro da vedere, 
quello di Pemaquid Point.
un faro a picco su una scogliera erosa dal vento e dal mare 
che crea delle insenature molto particolari, 
dove gabbiani e altri uccelli marini banchettano con cozze e granchi.




E poi i tramonti qui ti lasciano a bocca aperta...
I panorami, le sfumature di colore, la pace che si respira
sono incancellabili nella nostra mente.


{photo by the marthy's vintage garden ~ please don't use without permission}

Link utili
Cape Neddik lighthouse ~ Nubble Light
Pemaquid Point lighthouse ~ The historic Lighthouse

Tutti i post del nostro viaggio di nozze 
☞ qui 

4 commenti:

  1. Ciao... Anche questo post mi rappresenta un po'... Anche noi amiamo l'oceano soprattutto d'inverno,soprattutto selvaggio.... Bello bello bello questo racconto....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Raffa! Grazie mille, sono felice che ti piaccia!

      Elimina
  2. Che posti magici...,grazie e tanti auguri!

    RispondiElimina